This is a Clilstore unit. You can link all words to dictionaries.

4.2. La Zona di Sviluppo Prossimale (in inglese ZPD - Zone of Proximal Development) e lo scaffolding

L’apprendimento CLIL è un processo di costruzione di conoscenza e allo stesso tempo di lingua.

Gli studenti iniziano quasi sempre con una certa conoscenza di base dei contenuti e della lingua che impareranno. In geografia, per esempio, la maggior parte degli studenti saprà che l'Antartide è una lontana terra ghiacciata, dove vivono i pinguini - ma potrebbe avere bisogno di imparare che l'Antartide è un continente al Polo Sud, coperto dal ghiaccio profondo oltre 1,6 km. Allo stesso modo, gli studenti potrebbero sapere come dire che l'Antartide è grande, fredda e lontana - ma potrebbero avere bisogno di imparare come dire che è più grande dell’Europa, che è il continente più meridionale della Terra ed è qui che è stata registrata la temperatura più fredda di sempre. In ogni lezione CLIL vengono introdotti nuovi contenuti e nuovi elementi linguistici in modo da continuare a costruire il bagaglio di conoscenze poggiandosi sulle basi già esistenti. Attraverso l'interazione con i compagni, con l'insegnante e con le risorse multimediali, ogni studente costruisce nuove conoscenze seguendo un proprio ritmo, passando da una semplice consapevolezza ad una reale comprensione e conoscenza.

Tra i due stati di consapevolezza iniziale e competenza approfondita, lo studente sviluppa nuove conoscenze o abilità, ma non è ancora in grado di utilizzarle in maniera indipendente. Questa fase intermedia dello sviluppo dell'apprendimento è spesso descritto dalla metafora di Vygotskij come la 'Zona di Sviluppo Prossimale' (ZPD).

Durante questa fase intermedia dell'apprendimento, lo studente può essere aiutato a progredire verso una competenza completa e autonoma da chi possiede un livello di conoscenza o abilità più elevato delle proprie.

Il sostegno temporaneo dato è descritto dalla metafora della 'scaffolding', cioè della ‘strutturazione’, perché fornisce una piattaforma a partire dalla quale gli studenti possono costruire il prossimo livello di comprensione e conoscenza.

Lo scaffolding è un tipo di impalcatura. Esso consente di costruire molto più in alto di quanto non si potrebbe fare lavorando da terra.

Lo scaffolding è usato come metafora per descrivere come gli studenti possano essere aiutati a realizzare cose che non sono ancora pronti a fare da soli. Si tratta di una descrizione utile perché evidenzia che questo aiuto è solo temporaneo. L'aiuto viene rimosso gradualmente man mano che lo studente si impadronisce della conoscenza e dell'esperienza necessarie per essere autonomo, proprio come le impalcature vengono rimosse una volta che l’edificio è stato costruito.

Lo scaffolding descrive il supporto necessario per l'apprendimento sia del contenuto che della lingua. Esso fornisce un'immagine di come un nuovo apprendimento venga costruito su una base già esistente, come nell'esempio dell'insegnamento della geografia (vedi sopra). Sebbene lo scaffolding sia spesso fornito da un insegnante, può anche essere fornito da un altro studente più abile o da un gruppo di coetanei.

Una volta che lo studente ha acquisito fiducia nell’esprimersi in diversi contesti, sarà in grado di utilizzare le sue conoscenze linguistiche in altre situazioni, senza aiuti. Le conoscenze/l’abilità/la comprensione necessarie saranno state interiorizzate e possono quindi essere utilizzate senza alcun supporto esterno.

Lo scaffolding può assumere molte forme. Ad esempio, quando si sostengono le abilità di ascolto, si può aiutare uno studente a comprendere meglio invitandolo a concentrarsi sulla forma di un particolare tempo verbale utilizzato; nella lettura, le domande che l'insegnante pone su un testo particolare possono guidare il lettore a capire meglio; le capacità di scrittura possono essere sviluppate attraverso modelli di testi o attraverso l'uso di grafici per aiutare ad organizzare le idee.

Scaffolding, Supporto e Interiorizzazione

 

Durante lo scaffolding gli studenti interiorizzano ciò che imparano mentre gli aiuti esterni diminuiscono. L'area “Can do” (essere in grado) aumenta e nella Zona di Sviluppo Prossimale degli studenti si sviluppano nuovi centri di interesse.

 

 

Lo scaffolding è in continua evoluzione, non è un elemento statico o permanente.

Un esempio di come i docenti possano sostenere in questo modo l’apprendimento è l’uso di organizzatori grafici. Strumenti come tavole e griglie, diagrammi di flusso e mappe mentali consentono l'elaborazione dei dati e sviluppano capacità di pensiero, come il saper confrontare e contrastare, saper mettere in sequenza, l’individuare relazioni e classificare. 

Short url:   http://multidict.net/cs/2583